PRESCRIZIONE SUI CONSUMI
RISALENTI A PIÙ DI DUE ANNI

 

La Legge di Bilancio del 2018 (L. n. 205/2017) e s.m.i. ha ridotto da 5 a 2 anni il periodo entro il quale si prescrivono i consumi di energia elettrica e gas. La prescrizione biennale ha effetto nei confronti di Consumatori e Clienti di piccole dimensioni (professionisti e microimprese, ossia aziende con meno di 10 dipendenti oppure con un bilancio annuo al di sotto dei 2 milioni di Euro) e si applica anche ai rapporti tra venditori e distributori. Per le altre utenze, diverse da quelle prese in considerazione dalla norma, resta invariata la prescrizione quinquennale.​​

  • Che cosa è la prescrizione sui consumi?

La prescrizione del credito è la possibilità per il Cliente, in determinati casi sotto descritti, di non pagare importi relativi a consumi fatturati dal fornitore con eccessivo ritardo.

  • Quando scatta la prescrizione? 

I termini di prescrizione, relativi ai consumi di energia elettrica e gas, sono di 2 anni, in particolare a partire dal 1° marzo 2018 per le bollette luce e dal 1° gennaio 2019 per le bollette gas; per i consumi antecedenti a queste date, il termine di prescrizione è di 5 anni.


Ad esempio, per una bolletta della luce relativa ai consumi di gennaio 2018, il diritto di credito del fornitore si prescriverà dopo il mese di gennaio 2023 mentre per una bolletta relativa ai consumi di aprile 2018, la prescrizione può operare già da aprile 2020 (al netto dei tempi tecnici di emissione della fattura di riferimento).

  • Come avvalersi della prescrizione? 

Il Cliente che intende eccepire la prescrizione di tali importi deve comunicare tempestivamente la sua volontà al fornitore, inviando il modulo allegato alla bolletta interessata dalla prescrizione o scaricabile a questo link, ai recapiti in esso indicati. Si precisa che, in assenza della comunicazione, la prescrizione non si applica in automatico.

  • Come capire quali importi sono oggetto di prescrizione?

Nella bolletta interessata dalla prescrizione, verranno evidenziati in maniera chiara e separata gli importi risalenti a consumi più vecchi di due anni per i quali sarà possibile eccepire la prescrizione.
 

  • Cosa succede se il Cliente paga con domiciliazione bancaria?

In questo caso, l'addebito automatico riguarderà solo gli importi per i quali il fornitore non riconosce la prescrizione.